NORME UIAA: Fettucce cucite ad anello

Questa norma deve essere letta congiuntamente al Capitolo A: "Norme Generali per il Marchio UIAA".

Indice
J1. Regolamenti

J2. Materiale

J3.
Carico di rottura

J1 Regolamenti

J1.1 Fettuccia cucita Anello di fettuccia ottenuto con una cucitura o pi¨ cuciture. NŔ l'aspetto (forma degli anelli, occhielli, etc.) nŔ la lunghezza sono specificati.

J1.2 Le fettucce messe in vendita come omologate UIAA devono soddisfare i requisiti dei punti J2 e J3.

J1.3 Le fettucce cucite dovranno avere un'etichetta con il Simbolo UIAA, il nome del costruttore o il marchio di fabbrica.

J1.4 Le prove per la determinazione del carico di rottura devono essere eseguite da un laboratorio approvato, su cinque campioni di fettuccia cucita.

J1.5 Ogni tipo di fettuccia cucita deve essere provato. Un cambiamento di tipo Ŕ causato da qualsiasi cambiamento di materiale, di sezione o di forma delle cuciture. Cambiamenti di lunghezza non costituiscono variazione di tipo.

J2 Materiale

J2.1 Se si usa una fettuccia tessuta senza spola, non dovrÓ essere possibile danneggiarla in modo tale che essa possa disfarsi completamente. Questo punto dovrÓ essere garantito dal costruttore. In caso di contestazione, un laboratorio competente dovrÓ effettuare una perizia su un campione di un metro di fettuccia.

J2.2 Il filo usato per le cuciture dovrÓ essere di un colore contrastante con il colore della fettuccia.

J3 Carico di rottura

J3.1 Il carico di rottura non dovrÓ essere inferiore a 22 kN.

J3.2 Determinazione del carico di rottura

J3.2.1 Condizionamento dei campioni Tenere i campioni in un ambiente a temperatura 20 ▒ 2░C con umiditÓ relativa 65 ▒ 2% per almeno 72 ore.

J3.2.2 La prova si effettua a temperatura ambiente. Essa deve iniziare entro 5 minuti dalla rimozione dei campioni dall'ambiente condizionato. La velocit├ di carico v, espressa in mm/minuto, Ŕ calcolata secondo la formula seguente:

v = 0,1ĚL (tolleranza ┬▒ 10 mm/min)

(dove L = lunghezza libera tra le aste, mm). I campioni sono fissati tra due aste cilindriche di diametro 10 ▒ 0,1 mm, con una finitura superficiale di rugositÓ media non superiore a Ra = 0,8 micron, massima non superiore a Rm = 6,3 micron.